Treno delle Dolomiti

ferrovia-dolomiti

E’ di questi giorni la notizia di un nuovo progetto riguardante un treno che attraversa la Dolomiti. Di seguito le dichiarazioni del deputato 5 Stelle Federico D’Incà:

“L’anello Ferroviario delle Dolomiti si inserisce perfettamente nel piano di cambiamento della mobilità del Veneto e dell’arco alpino, una nuova forma di gestione del trasporto che permetterà risparmi per i cittadini sul lungo periodo e lo sviluppo turistico in un ambiente in cui l’auto non è il mezzo prevalente per gli spostamenti.

Questo tracciato ferroviario è il collegamento naturale tra due moderni progetti quali il Metroland Trentino e la Metropolitana di Superficie Veneta su cui il MoVimento 5 Stelle del Veneto da tempo punta la propria attenzione.
Oggi si spendono parole di favore verso il prolungamento dell’A27 dentro le Dolomite Patrimonio dell’Unesco senza capire che nessuno decide di prenotare le proprie ferie in una stretta valle dove passa un’autostrada. L’anello Ferroviario è un possibile futuro sostenibile e vantaggioso dal punto di vista economico, l’impegno di tutti rende questo futuro realizzabile.”

Pin It

Share This

Pubblicato giorno 19 giugno 2013


Ti é piaciuto questo articolo,
e vuoi ricevere per email i successivi?
Iscriviti alla newsletter!

4 Comments on “Treno delle Dolomiti

  1. Cominciamo a demolire un po’ di villette a Cortina costruite sul vecchio sedime a scartamento ridotto… (per me va bene).

  2. Finalmente un bel progetto che per una volta ci unisce alle province autonome di Trento e Bolzano per lanciare insieme il turismo sostenibile nelle nostre Dolomiti Bellunesi!!
    Da prendere al balzo per realizzarla al più presto, ricercando fondi Europei, dei Comuni Transfrontalieri, Regione essendo tra l’altro anche patrimoni dell’Unesco.
    Ora cari politici datevi subito da fare e fate gruppo per la sua realizzazione tempestiva!

  3. Finalmente una pianificazione per lo sviluppo turistico ecosostenibile della provincia di Belluno per lanciare il turismo, sostenere l’economia dando lavoro alle varie imprese e dare un servizio di trasporto pubblico (attualmente del 3° mondo).
    I fondi si trovano, sopratutto se si collabora con Province Autonome come Trento e Bolzano, a voi politici darvi da fare per l’attuazione immediata in quanto siamo indietro di almeno 30 anni.

    Perchè il progetto abbia veramente Successo si dovrebbero far partire altri due progetti:
    - Piste ciclabili (iniziando a collegare prima tutta la Val Belluna (Ponte nelle Alpi-Belluno-Feltre-Primolano) per agganciarci immediatamente alla ciclabile del Brenta che da Trento arriva a Bassano. Molti tratti sono già esistenti servono alcuni collegamenti, non essendo indispensabile sia asfaltata i costi potrebbero essere molto limitati sopratutto coinvolgendo i singoli Comuni con due percorsi uno Destra Piave l’altro Sinistra Piave già tracciato si veda l’iniziativa Feltre-Belluno in MountainBike! (Presente la Dobbiacco-Lienz?)
    - Provincia “BIO” con la costruzione del distretto del biologico
    L’esperienza del Trentino insegna!
    Datevi da fare!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>