Premio Mauro Gorza: esempio di integrazione razziale

convivenza-integrazione

Se credi profondamente nel tuo futuro, se credi di poter riuscire ad ottenere la tua libertà, il rispetto delle persone che ti sono vicine, qualunque sia il colore della tua pelle, se trovi la tua strada anche quando la vita non ti ha dato le opportunità di cui altri hanno abusato” dichiara Federico D’Incà, parlamentare del MoVimento 5 Stelle, “meriti il riconoscimento.”

E il riconoscimento in questo caso è il “Premio Mauro Gorza” giunto alla XXII edizione e consegnato il 14 giugno 2013 a Mugnai di Feltre. Anche Federico D’Incà era presente della manifestazione e il premio, intitolato alla memoria del calciatore feltrino morto in seguito ad un malore che lo aveva colpito sul campo di gioco, quest’anno è stato assegnato a Daoudà Ndiaje, atleta centravanti senegalese della Ztll.
Daoudà si è distinto per le oltre cento reti segnate con la formazione di Mel e Trichiana di cui è un giocatore simbolo da una decina d’anni.

Questo riconoscimento è un bell’esempio di integrazione razziale dove “tutte le persone si sono alzate nel rispetto dell’inno nazionale del Paese straniero” sottolinea il deputato D’Incà che vuole anche ringraziare l’atleta che si è distino per essere un esempio da seguire. La gratitudine del parlamentare è rivolta poi a tutta la Juventina Mugnai, a Maurizio Zatta e tutti i volontari, tra cui i tantissimi giovani, che anno dopo anno s’impegnano nella memoria di Mauro.

Pin It

Share This

Pubblicato giorno 20 giugno 2013


Ti é piaciuto questo articolo,
e vuoi ricevere per email i successivi?
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>