Basta favole: riprendiamoci l’Italia!

berlusconi_bersani

Un’Italia bloccata e ferma, a volte ingenua e in continua ipnosi davanti al televisore, ascolta la più grande favola raccontata dal venditore di storie italiano: Silvio Berlusconi. Quest’uomo oggi è stato giudicato delinquente e colpevole di reati davanti alla giustizia italiana, è un uomo del passato, causa degli ultimi vent’anni di delirio di questo Paese. Un uomo che ha portato tutti noi nella più grave crisi economica dal dopoguerra ad oggi.

Ogni suo racconto, ogni richiesta di grazia, ogni disperato strappo di capelli da parte di qualche parlamentare del PDL rappresenta la fine della storia o meglio dell’incubo. E’ finita, arrendetevi. Una resa non solo del PDL, ma anche del PD, quest’ultimo complice da anni nella spartizione del potere e nell’incredibile racconto, l’ennesimo, in cui il PD si rappresentava come il garante dell’antiberlusconismo.
PD e PDL sono sempre stati la faccia della stessa moneta, lanciata in aria ad ogni elezione e che ricadendo segnava ancora una volta il lungo incubo di questi ultimi vent’anni.

Oggi però il racconto è finito. Dal 26 febbraio la moneta, lanciata in aria per l’ennesima elezione, è stata presa al volo dalla mano del MoVimento 5 Stelle che ha donato la moneta in solidarietà, come tutti i propri rimborsi elettorali e ha ridato speranza a questo Paese. Una speranza che si trasformerà in felicità alle prossime elezioni e quindi, cari PD e PDL, andiamo ad elezioni subito e il MoVimento 5 Stelle potrà finalmente trasformare l’Italia nella patria della felicità.
Vinciamo Noi.

Pin It

Share This

Pubblicato giorno 23 agosto 2013


Ti é piaciuto questo articolo,
e vuoi ricevere per email i successivi?
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>