Il Deputato D’Incà aderisce al fondo popolare a sostegno dei lavoratori dell’ACC

screen-capture-2

Un fondo popolare per dare un minimo di respiro all’Acc di Mel in attesa del sostegno delle banche; fondo a cui anche il Deputato bellunese del MoVimento 5 Stelle, Federico D’Incà, ha aderito.

E’ con questa iniziativa che la società civile bellunese, rappresentata dai sindaci, dalle amministrazioni comunali, dai parlamentari, dai consiglieri regionali, dai sindacati e dalle categorie, lanciano in queste ore difficili e cruciali per il futuro di uno degli stabilimenti simbolo della provincia di Belluno, territorio che rischia una desertificazione industriale senza precedenti.

L’idea è quella di raccogliere attraverso una mobilitazione corale di tutti i protagonisti del territorio una somma, pari almeno a un mese di retribuzione, per ognuno dei 650 dipendenti Acc. Somma che dovrà essere destinata al pagamento delle retribuzioni e agli investimenti produttivi nello stabilimento di Mel.

Si tratta di una iniziativa orgogliosa che, a fronte della timidezza dimostrata dal sistema bancario, vuole invece dimostrare come la società bellunese intenda investire sulla sua identità industriale, “tassandosi” perchè sia alimentata la produzione dello stabilimento, minacciata dalla carenza di liquidità, nonostante la serietà del piano industriale e le imponenti commesse in arrivo da grandi colossi internazionali del bianco. Il territorio bellunese è chiamato a raccolta in quella che è un’assunzione diretta di responsabilità nei confronti di un pezzo importante del suo patrimonio industriale, economico e sociale.
Nelle prossime ore saranno comunicate modalità e dettagli dell’operazione.

Pin It

Share This

Pubblicato giorno 22 ottobre 2013


Ti é piaciuto questo articolo,
e vuoi ricevere per email i successivi?
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>