Aiutiamoci!

Dinca e Grillo

Questo è il momento di guardare ad un’Italia diversa dove nessuno è lasciato indietro, dove i giovani ritornino ad avere le opportunità dei genitori, in cui possiamo finalmente abolire la legge Fornero e alzare le pensioni da fame che inchiodano milioni di cittadini.

Guardiamo ad un futuro in cui al posto di caccia bombardieri possiamo investire in tecnologia ed innovazione, in centinaia di migliaia di start up in cui nuovi imprenditori cambieranno il mondo con l’ingegno e la fantasia unica degli italiani. Abbiamo bisogno di cibo italiano sano e protetto dalle speculazioni internazionali, arance, grano e latte della nostra terra. Vogliamo abolire il fiscal compact, non ci possono rubare il Paese da sotto il naso solo perché nel passato abbiamo avuto un casta collusa e debole di fronte ai poteri forti.

Vogliamo una comunità europea e un unico debito da ripagare con gli eurobond. Vogliamo mandare in Europa persone capaci e oneste, non trombati all’ultimo stadio di vita politica incapaci di battere i pugni sul tavolo delle direttive europee. Basta Mastella, De Mita e Iva Zanicchi, basta!

Sono 2 mesi che giro in ogni dove del Veneto come tutti i parlamentari del MoVimento 5 Stelle in tutte le regioni d’Italia. Parlo in ogni piazza e sala, urlo, mi arrabbio per quello che vedo a Montecitorio e vi sussurro dolcemente un futuro nuovo. A volte eravate in 10, altre volte in migliaia, ogni volta ho chiuso il mio discorso con l’unica parola che sento mia, nostra da mesi: Aiutiamoci.

Aiutiamoci è amore nei confronti delle generazioni future. E’ la mia mano intrecciata con la mano di Gabriele che mi chiama ogni settimana per dirmi che non c’è la fa ad andare avanti con 300 euro al mese e che dopo la morte dell’amata moglie, a 64 anni, è troppo giovane per andare in pensione e troppo vecchio per lavorare. Aiutiamoci è uscire dal buio dell’indifferenza nascosta dietro la falsità delle televisione e dei giornali di regime.

Aiutiamoci è bussare alla porta del vostro vicino di casa, quello che non vuole andare a votare perché l’Europa è lontana e non capisce a cosa serve, quello che tanto i politici sono tutti uguali: dovete spiegargli che questa volta abbiamo la possibilità vera di cambiare l’Italia partendo dall’Europa con il MoVimento 5 Stelle. Dovete spiegare che noi non siamo parole ma fatti concreti, che abbiamo rinunciato a 42 milioni di euro di rimborsi elettorali, a 4 milioni di euro dei nostri stipendi che sono andati nel fondo per aiutare le nostre piccole e medie imprese.

Aiutiamoci, solo così il 26 maggio al mattino saremo svegliati dal suono di campane a festa, una giornata limpida e serena dopo il buio di un temporale durato per troppi anni.

#VinciamoNoi

Pin It

Share This

Pubblicato giorno 13 maggio 2014


Ti é piaciuto questo articolo,
e vuoi ricevere per email i successivi?
Iscriviti alla newsletter!

One Comment on “Aiutiamoci!

  1. Forza Federico, non siete soli, siamo diventati una comunità… ce la faremo e vinceremo!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>