Autosospesi del PD, già dimenticati

20140613_cmi

Un giorno da prima pagina on line: questa è la durata dei 14 autosospesi del PD sui media nazionali.

Sono già stati superati dalle dimissioni del Sindaco Orsoni, che a sua volta verrà superato dal decreto in cui sono contenuti i dettami dei poteri dell’Anticorruzione, che verrà superato senza fatica dal prossimo gol di Neymar e dal calcio di inizio di Italia–Inghilterra.

Voglio dire ai fuggitivi del PD che non andranno da nessuna parte e pian piano torneranno all’ovile: ma ricordate che Renzi non perdona.

Cari autosospesi del PD, non siete nel MoVimento 5 Stelle dove ogni sospiro diventa notizia, ogni tweet ha il valore della caduta del muro di Berlino, ogni commento su facebook sarà inserito nelle tavole dei 10 comandamenti. Fate parte della grande macchina mediatica inchinata all’apparato: non siete niente.

Infine non provate a uscire dal PD, perché a quel punto nemmeno se vi alleate con Farage farete notizia.

Pin It

Share This

Pubblicato giorno 14 giugno 2014


Ti é piaciuto questo articolo,
e vuoi ricevere per email i successivi?
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>