Facciamo chiarezza sul mio passato

Federico D'Incà

Questo post è un momento di chiarezza a seguito del tentativo di mettere in cattiva luce la mia persona, quello che ho fatto nella vita anche prima di essere iscritto al M5S (e di cui sono felice) attraverso delle accuse ingiuste a me rivolte.

Inizio ricordando a tutti che il MoVimento 5 Stelle è nato il 4 Ottobre 2009

In riferimento a quanto compare su alcuni post di persone che hanno scritto anche sulla mia pagina, in primis voglio precisare che non ero candidato alle Elezioni Regionali del Veneto nella lista M5S del 2010. A quel tempo, non ero attivista del M5S. Mi sono avvicinato al Movimento partecipando alle riunioni post elezioni nel 2010 che si svolgevano a Ponte nelle Alpi.

Precedentemente, alle elezioni di giugno 2009 del mio comune, Trichiana (BL), ho fatto parte di una lista civica (sottolineo civica) come candidato consigliere. Sottolineo con forza che tutto questo era scritto nel mio CV inserito nel blog di Beppe Grillo durante le parlamentarie per le elezioni 2013 così come il fatto che non ho mai avuto tessere di partito. Tutti gli attivisti bellunesi, e non solo, sapevano questo fatto da ben prima della campagna elettorale nazionale 2013. Inoltre, alcune persone che oggi tentano di diffamarmi, erano state informate direttamente da me su questo punto.

Per quanto riguarda la lista comunale di Trichiana, lo ripeto, essa era una civica, non aveva l’appoggio di nessun partito, altrimenti non avrei partecipato. Volevo fare qualcosa per la mia comunità e sono felice di averlo fatto. A Belluno abbiamo attivisti bravi, giovani e capaci, che fanno parte, in qualità di consiglieri comunali, in liste civiche in piccoli comuni dove non ci siamo presentati come MoVimento 5 Stelle e che cercano di fare il bene della propria comunità.

Sono false tutte le affermazioni che legano la lista civica “Nuova Pagina”, di cui facevo parte alle elezioni comunali di Trichiana nel 2009, all’UDC. A questo proposito, è stato chiamato in causa il candidato sindaco Michele Reolon in quanto è stato segretario dell’UDC di Belluno fino al 2007. E’ chiaro che nel 2009 non era segretario dell’UDC e non era nemmeno più tesserato dell’UDC dal momento che non aveva più nessuna tessera di partito. Di seguito una dichiarazione che gentilmente Michele mi ha inviato:

Buonasera Federico,
in merito al nostro breve colloquio telefonico sono lieto di poterti inviare questa breve nota/promemoria circa la nostra comune esperienza nella lista civica “Nuova Pagina” con la quale abbiamo corso alle comunali di Trichiana nel 2009.
Innanzitutto desidero ribadire che si trattava di una formazione civica. La maggior parte dei candidati non aveva alcuna pregressa esperienza o militanza politica, pochi provenivano da esperienze del tutto diverse.
Io avevo alle spalle un’esperienza di segretario provinciale dell’Udc terminata nel 2007. All’epoca della presentazione della lista “Nuova Pagina” non ero più tesserato. Non mi sembra comunque che sia un reato e nemmeno troppo disonorevole avere idee e militare in organizzazioni politiche, in ogni caso non ho nulla da rimpiangere o da rinnegare di questa mia esperienza che ho svolto in totale buona fede, senza prebende, rimettendoci in termini di decine di pizze offerte agli amici dopo le riunioni e tempo sottratto al mio lavoro, essendo infine la mia unica esperienza istituzionale quella di consigliere comunale di minoranza sempre nel comune di Trichiana.

Ricordo con grande piacere e rivendico con orgoglio il nostro impegno e quello di tutti gli altri candidati della lista civica “Nuova Pagina” animati esclusivamente dal desiderio di fare qualcosa di nuovo e positivo per il nostro comune. Ricordo il tuo personale impegno ed entusiasmo nello studio del programma e negli incontri con i cittadini.

Anzi, grazie a questo impegno e forti della stima dei tanti che ci hanno sostenuto abbiamo potuto, con te come promotore e con gli altri membri dell’opposizione, condurre una vittoriosa battaglia contro la centrale a biomasse che la maggioranza consigliare avrebbe voluto a Trichiana, a ridosso del centro abitato (!). Grazie a questa battaglia il Consiglio Comunale ha alla fine adottato unanimemente un atto di indirizzo che disapprova le grandi centrali a biomassa nel territorio comunale.

Oggi sono capogruppo di maggioranza eletto sempre in una lista civica che vede provenienze politiche diverse e grande partecipazione di giovani. Nonostante dunque la mia passata militanza politica, di cui comunque non ho alcun motivo di pentirmi, ho ottenuto la stima del gruppo che vede militanti di sinistra e simpatizzanti elettori del movimento a cui tu stesso appartieni. Ho la delega alla Casa di Riposo come semplice consigliere (non ricevo nemmeno il modesto emolumento degli assessori).
Ti confesso anche che, nel corso della formazione della lista, ho avuto pressioni per assumermi ben più elevate responsabilità, sempre da colleghi provenienti da esperienze politiche diverse, a conferma della totale essenza civica del mio impegno a Trichiana. Purtroppo non ho potuto accettare perché, come sai, ho sempre vissuto del mio lavoro e oggi, con due figlie all’università (che costano!), sono impegnato in lavori all’estero dato che in Italia, almeno per ora, la crisi toglie lavoro a molti, tranne a pochi privilegiati che vivono grazie a posti pubblici, a volte strapagati.

Colgo l’occasione per ringraziarti per la tua disponibilità manifestata durante il recente incontro con la maggioranza consigliare. Il tuo impegno civico per Trichiana, vedo con piacere, continua e ti fa onore.

Cordialmente
Michele Reolon

Ringrazio tutti quelli che mi hanno difeso negli ultimi giorni e della grande fiducia che sento sempre nei miei confronti. Spero di non deludere nessuno. Ringrazio Michele, tutte le persone che hanno fatto parte della lista “Nuova Pagina” e tutti i cittadini che si candidano in liste civiche (vere) in questo Paese. Siamo vicini a queste persone e non esitate a contattarmi per qualsiasi aiuto nei confronti delle nostre comunità.

Rinnovo infine la mia diffida a divulgare notizie false sul mio conto o sarò costretto a procedere per vie legali, mio malgrado, dal momento che non ho mai querelato nessuno e non amo rivolgermi agli avvocati per risolvere i problemi.

Spero di aver fatto chiarezza, per sempre.

Federico D’Incà

Pin It

Share This

Pubblicato giorno 16 ottobre 2014


Ti é piaciuto questo articolo,
e vuoi ricevere per email i successivi?
Iscriviti alla newsletter!

7 Comments on “Facciamo chiarezza sul mio passato

  1. Orgogliosa di essere da te rappresentata!!!!!

  2. La tua grande ONESTÀ e COMPETENZA li sta spazzando… Non sanno più a cosa attaccarsi per screditare la tua persona. Non mollare Federico, tieni duro! Siamo con te!!

    • Intendevo dire: “..li sta spiazzando”
      Magari spazzare via certa gente fosse così semplice!

  3. Io credo che la critica di molti attivisti ti sia rivolta anche perché non hai accettato confronto con la base sulle grandi opere e ti sei preso incarico con Endrizzi di decidere sulle regionali senza interpellare la base sul metodo. Questo metodo ha Generato troppo malcontento e l’avvicinamento al partito UDC anche se dici che non avevi tessere.. giustifica questo vostro comportamento non conforme al movimento. Inoltre scrivere pubblicamente ora questo è non prima di farti eleggere non è un’azione trasparente tipica del.movimento. ora molti si chiedono quanto tempo stai dedicando alle regionali e quanto al tuo lavoro a Roma e di cosa ti stai a occupando di temi che la base del Veneto ti ha dato l’incarico. Perché un portavoce si deve occupare dei temi che vuole la base. Se dopo ti difendi con le cause e non ascoltando il malcontento della base.. troverai molti dissensi. Molti dicono che tu ed Endrizzi vi state occupando delle regionali perché il vostro prossimo mandato lo volete consumare nel vostro territorio. Credo che le minacce alla base non fermeranno la base. Credo Che Se Sì Aprirà Una Causa Sarà Molto Seguita Dal Malcontento di base. Io ti consiglio di fare il portavoce e non il politico di turno che si fa difendere da un altro politico. Un’auto critica ci vuole.

  4. Ciao Valeria,
    mi dispiace vedere che il complottismo nel MoVimento 5 Stelle ha sempre un suo seguito.
    Sembra che quello che ho scritto siano parole al vento e credo che, oltre a commentare, dovresti impegnarti anche a verificare se ho detto la verità.
    Per quanto riguarda le regionali, tutto è passato attraverso assemblee regionali e provinciali dove gli attivisti hanno partecipato. Io ho fatto solo una proposta che poteva essere bocciata già il 20 luglio, cosa che non si è verificata.
    L’organizzazione si trova ad un ottimo stato di avanzamento e, come già detto a molti, il mio impegno andrà calando perchè a breve dovrò dedicarmi solo alla legge di stabilità. Ti chiedo gentilmente di seguire la mia pagina facebook dove potrai capire se sto seguendo i temi del territorio e della base.

  5. Federico hai il database di tutti i gruppi di attivisti nel Veneto? Credo di no perché molti.. troppi non sono stati avvisati. Oppure si sono trovati una riunione ad agosto avvisati con poco margine di tempo. Io credo che queste mancanze crei disagi e allontanamento dal movimento. Per quanto riguarda il tuo vecchio avvicinamento ALL’UDC me lo ha confermato una persona che stimo ma verifichero’ di persona come faccio sempre. vorrei sapere se esistono verbali on cui la base ti ha dato l’incarico di occuparti dei temi che ti occupi. Non dico quello esclusivi del senato.
    Ma quelli che esprimono la necessità della base che ti ha votato in veneto. Io vedo che manca una struttura di comunicazione Diretta bidirezionale fra portavoce a Roma e base che lo ha eletto. Solo gianni Girotto sta provando a cucire questo divario che non si può dire che n o n c’è. Sono dentro il movimento prima di te e amo il movimento.. ma questo non vuol dire tacere sulle cose che non vanno. Spero che tu abbia l’intelligenza di fare bebe il tuo lavoro da dipendente. appoggia Girotto e non frenare come ha fatto il tuo amico endrizzi.

  6. Valeria nessuno ha il database degli attivisti M5S in Veneto, i gruppi sono stati avvertiti con il passaparola e sono convinto che tutti i gruppi attivi sono stati avvisati. Sono felice che tu abbia contatti con Gianni, è un ottimo senatore del M5S tanto quanto Giovanni Endrizzi. Credo che però anche l’analisi di questo commento pecchi di pressapochismo in particolare per la parte di comunicazione bidirezionale con il territorio, ti chiedo quindi di chiedere ad Adriano Marengon, Sergio Marchese, Andrea Lanari e Riccardo Sartor consiglieri M5S del bellunese se siano o meno a stretto contatto con la mia persona.

    Infine e per l’ultima volta, nel post del blog ho inserito tutte le informazioni necessarie sulla questione lista civica “Nuova Pagina”. Ogni altra persona, che avvicina la mia persona all’Udc, non merita innanzitutto la mua fiducia e, se continua con questa diffamazione, saranno altre le sedi che chiariranno le posizioni di tutti.

    A presto