La laguna di Venezia ha bisogno di te!

Canale Contorta

L’Autorità Portuale di Venezia ha presentato al Ministero richiesta di Autorizzazione Integrata Ambientale tramite procedura di Valutazione Impatto Ambientale (VIA) per il progetto denominato “Adeguamento via acquea di accesso alla stazione marittima di Venezia e riqualificazione delle aree limitrofe al Canale Contorta Sant’Angelo” (info qui)

L’opera risulta totalmente INCOMPATIBILE con la LAGUNA DI VENEZIA, perché produrrà VARIAZIONI devastanti DELL’EQUILIBRIO IDRODINAMICO, MORFOLOGICO E FISICO della Laguna stessa.
Una “superstrada”, quella costituita dal Canale dei Petroli, dal nuovo Contorta e dal Canale della Giudecca-Canale San Marco-Canale di San Nicolò, tangente al cuore di Venezia e collegata con il mare attraverso le due bocche di porto.
Lo scavo del Contorta andrà ad interferire con lo stato dei fondali e dei sedimenti inquinanti depositati su di essi, molti dei quali provenienti dal polo industriale di Porto Marghera

La procedura di VIA SPECIALE appare del tutto ILLEGITTIMA, in quanto l’opera non compare nell’elenco dell’allegato Infrastrutture al Documento di Economia e Finanza e conseguentemente non può nemmeno godere dei benefici della L. 443/2001 c.d. “legge obiettivo”.
Il progetto contrasta sia con la Costituzione Italiana, che promuove la tutela del paesaggio e dei beni artistici della Nazione, sia con le leggi finalizzate alla conservazione di Venezia e della sua Laguna, compresa la tutela stabilita dall’UNESCO.

Durante la riunione del “Comitatone” che si è tenuta a Roma l’8 agosto 2014, il Comune di Mira a 5 Stelle è stato l’unico ad opporsi con voto contrario al progetto dello scavo del Canale Contorta, proponendo, al contempo, un progetto alternativo. (info qui)

Lo scavo dei Canali, che consentirà il passaggio di navi sempre più voluminose e pesanti dentro la Laguna di Venezia, sta conducendo questo delicatissimo sistema ad un’evoluzione opposta rispetto a quella naturale, trasformandolo in un bacino depauperato delle proprie caratteristiche e dei propri fondali, costantemente attaccati dall’erosione. Se le attività umane proseguiranno in questa direzione, la Laguna diverrà una baia marina a tutti gli effetti e la sopravvivenza della millenaria Venezia sarà minata per sempre.

Venezia e la sua Laguna sono patrimonio dell’Umanità. Sta ai cittadini veneziani, italiani e di tutto il mondo difenderle!

ORA TUTTI VOI POTETE AIUTARCI A FERMARE QUESTA FOLLIA DISUMANA CHE AVRÀ COSTI AMBIENTALI ED ECONOMICI INCALCOLABILI.

COME ?

Inviando via PEC o raccomandata copia delle osservazioni che troverai qui di seguito ENTRO E NON OLTRE LE ORE 23.59 DEL 17 OTTOBRE. Per i meno esperti, scaricate, firmate, scannerizzate e inviate in formato PDF altrimenti non saranno ritenute valide.

>>> SCARICA QUI IL MODULO

MODALITÀ TRASMISSIONE:

1) in forma elettronica, inviando le osservazioni dalla propria casella di posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo dgsalvaguardia.ambientale@pec.minambiente.it .
La trasmissione sarà considerata certificata, ai sensi delle norme vigenti, solo se proveniente da una casella di posta elettronica certificata. Ciascun cittadino può attivare una propria casella di posta elettronica certificata per dialogare con le Pubbliche Amministrazioni dotate di PEC; il servizio è gratuito ed è attivabile all’indirizzo www.postacertificata.gov.it
2) invio, mediante raccomandata postale A/R di una copia del file compilato, stampato e firmato a: Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare – Direzione Generale per le Valutazioni Ambientali – Divisione II Sistemi di Valutazione Ambientale, Via Cristoforo Colombo 44, 00147 Roma

ECCO IL MOSTRO…

Canale Contorta Venezia

Pin It

Share This

Pubblicato giorno 17 ottobre 2014


Ti é piaciuto questo articolo,
e vuoi ricevere per email i successivi?
Iscriviti alla newsletter!

36 Comments on “La laguna di Venezia ha bisogno di te!

  1. ASSOLUTAMENTE DA OSTACOLARE!!!!
    ci vogliono togliere la poesia di cui siamo fatti

  2. fatto.. ma mi interesserebbe sapere a quanti dissensi dobbiamo arrivare ?

  3. Salve,
    io ho firmato il modulo di raccolta firma in merito a tale questione durante la tre giorni del M5S al Circo Massimo presso il gazebo di Venezia. È necessario mandare anche l’email o basta la firma suddetta?
    Buon lavoro

  4. Azzzzzooooooooo azzzooooooooooooo….La tua casella non è ancora attiva. Per attivarla devi recarti in uno degli Uffici Postali Abilitati a partire dalle 24 ore successive e, comunque, entro 3 mesi dalla registrazione sul portale.

    Quindi non faccio in tempo! Mi dispiace tanto..averlo saputo prima!

    • mi perdonerà Federico se mi permetto di scrivere sulla sua bacheca, spero di poter dare una mano in questo modo…
      IMPORTANTE: ISTRUZIONI PER CHI NON HA LA PEC !!! Purtroppo si è riusciti a pubblicare tutto questo in gran fretta, sono stati dati solo 30 giorni per le osservazioni, anziché i soliti 60! Perciò… provate a correre negli uffici postali per la raccomandata A/R, nelle grandi città chiudono in tardo pomeriggio, OPPURE mandatemi la vostra richiesta a questo indirizzo mail francesca.santarella@gmail.com Provvederemo noi ad inoltrare da un indirizzo PEC la vostra osservazione. L’osservazione può essere il modulo stampato, firmato da voi, scansionato ed inviato al mio indirizzo come allegato, oppure molto semplicemente il vostro nome e cognome, città di residenza ed eventuale professione, titolo o nome dell’associazione che vuole partecipare alle osservazioni. Provvederemo noi ad inserire le firme in fondo ad un’osservazione cumulativa e ad inviare tutto tramite PEC al Ministero entro stasera… scusandoci con tutti voi del ritardo! Grazie a tutti! Francesca Santarella, consigliere comunale M5S a Ravenna, uniti per le Lagune dell’Alto Adriatico e per i gioielli unici al mondo della nostra amatissima Italia che difenderemo con le unghie e con i denti, oltre che con il cuore!

      • Buonasera Francesca Santarella, ho inviato ora la mia e-mail alla Tua attenzione con il modulo firmato in allegato. Grazie Rocco

  5. Se fosse per me il grande traffico navale lo lascerei completamente fuori dalla laguna promuovendo battelli traghetto per accedere al canal grande!

    Ma ‘spostare’ il porto di attracco delle navi da crociera in una zona ottimale all’ingresso nella laguna NO?

    La zona porto di attracco attuale la convertirei in zona residenziale e/o servizi

    Quanti problemi si risolverebero con un progetto di questo tipo?

  6. Inviato via PEC. Visto che c’è tempo solo siano a stasera, piuttosto che non far nulla e in mancanza di una stampamte e di uno scanner, mi permetterei di consigliare di aprire il modulo (vedi sopra: scarica qui…) e di incolllarlo direttamente come testo stesso dell’e-mail PEC, anziché allegare all’e-mail la scansione della firma sul doc stampato.
    Consiglierei che, x le prossime volte, si diano al Circo Massimo le info dal palco: al Gazebo del Comune di Venezia si può firmare x …, mentre al Gazebo Y si può firmare x …, ecc.

  7. Non ho la PEC ed a quest’ora le poste sono chiuse per la raccomandata :-(((((((((((((((((((

  8. mi perdonerà Federico se mi permetto di scrivere sulla sua bacheca, spero di poter dare una mano in questo modo…
    IMPORTANTE: ISTRUZIONI PER CHI NON HA LA PEC !!! Purtroppo si è riusciti a pubblicare tutto questo in gran fretta, sono stati dati solo 30 giorni per le osservazioni, anziché i soliti 60! Perciò… provate a correre negli uffici postali per la raccomandata A/R, nelle grandi città chiudono in tardo pomeriggio, OPPURE mandatemi la vostra richiesta a questo indirizzo mail francesca.santarella@gmail.com Provvederemo noi ad inoltrare da un indirizzo PEC la vostra osservazione. L’osservazione può essere il modulo stampato, firmato da voi, scansionato ed inviato al mio indirizzo come allegato, oppure molto semplicemente il vostro nome e cognome, città di residenza ed eventuale professione, titolo o nome dell’associazione che vuole partecipare alle osservazioni. Provvederemo noi ad inserire le firme in fondo ad un’osservazione cumulativa e ad inviare tutto tramite PEC al Ministero entro stasera… scusandoci con tutti voi del ritardo! Grazie a tutti! Francesca Santarella, consigliere comunale M5S a Ravenna, uniti per le Lagune dell’Alto Adriatico e per i gioielli unici al mondo della nostra amatissima Italia che difenderemo con le unghie e con i denti, oltre che con il cuore!

    • mi risulta che il messaggio destinato all’utente “dgsalvaguardia.ambientale@pec.minambiente.it”
      non è stato consegnato nelle ventiquattro ore successive al suo invio.
      Si ritiene che la spedizione debba considerarsi non andata a buon fine.
      non era mai successo prima, sabotaggio o non considerato ? mah…..

  9. VENEZIA E’ UNA CITTA’ MAGNIFICA E IN ASSOLUTO NON DEVE ESSERE DISTRUTTA XKE’ LA GOVERNANO UNA MANICA DI INCOPETENTI E CHE NON CAPISCONO NIENTE!!!

  10. Fatto, appena in tempo, Ma accidenti lanciate queste iniziative un po’ prima !

  11. Mi dispiace molto, è tardi e non ho la posta certificata! Sono con voi anche se non potrò aiutarvi!

  12. E’ stato laborioso, ma ci sono riuscita…alle 23,57 del 17 ottobre! Altri tre minuti e sarebbe stato inutile…una gara col tempo!

  13. Facile parlare per chi non è veneziano e non conosce la nostra realtà! Le navi da crociera sono una risorsa ormai indispensabile per la soppravivenza della nostra città!!! Lasciate che siamo noi veneziani a decidere della nostra realtà o volete imporci le vostre idee? Volete forse cancellare migliaia di posti di lavoro legati al porto? Toglierci il lavoro che ci porta il turismo condannando cosi migliaia di attività ad esso legate?
    Volete mandare tutti a casa, ma se ci togliete il lavoro quelli che resteranno a casa saremo noi!

Rispondi a Michele Bassan Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>