Traforo di Sant’Augusta a Vittorio Veneto: gli sprechi vanno evitati

Traforo Vittorio Veneto

Federico D’Incà presidente del Gruppo Parlamentare M5S alla Camera ha visitato assieme ad altri componenti del movimento locale i cantieri del Traforo di Sant’Augusta a Vittorio Veneto: “Essendo l’opera in fase di realizzazione intendo sostenere ogni iniziativa del gruppo locale del MoVimento 5 Stelle e dei tanti cittadini” dichiara D’Incà.

È necessario spingere l’amministrazione attuale a rivedere quest’opera impattante sull’ambiente, sulle risorse idriche e sul vivere degli abitanti vittoriesi, almeno nella parte del progetto non ancora definita che riguarda l’uscita a Sud verso il centro città.”

Secondo il Parlamentare dei 5 Stelle è doveroso per l’Amministrazione e l’Anas scegliere la soluzione meno impattante dal punto di vista ambientale ed economico, ed è anche la scelta più logica in quanto il traffico di questa nuova strada statale sarebbe più distante dal centro della città. “Ho visto di persona che con questa soluzione si otterrebbe la salvaguardia della pista ciclo pedonale e dell’alveo del fiume Meschio e si riuscirebbe a salvaguardare anche il campus scolastico (foto in basso) e i suoi ragazzi, oltre ad avere un risparmio di denaro pubblico da alcuni stimato in svariati milioni di euro” spiega il deputato.

Dal punto di vista del MoVimento 5 Stelle una rivisitazione dell’uscita sposterebbe una buona parte del traffico in zona perimetrale al centro città su più direzioni e salvaguarderebbe quella parte di zona lungo Meschio e il campus scolastico che sono un fiore all’occhiello di Vittorio Veneto.

“Sappiamo quanto il nostro territorio Veneto chieda investimenti in maniera sensata delle risorse a disposizione per la sua cura e manutenzione, ma va considerato anche che uno spreco insensato di denaro pubblico per la variante sud di Vittorio Veneto deve essere assolutamente evitato” conclude D’Incà.

Traforo Vittorio Veneto 2

Pin It

Share This

Pubblicato giorno 4 novembre 2015


Ti é piaciuto questo articolo,
e vuoi ricevere per email i successivi?
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>