Le priorità di Roma non solo i giochi

sondaggi-elezioni-comunali-roma

L’onorevole Federico D’Incà replica ad un’intervista rilasciata al nostro quotidiano nei giorni scorsi dal giornalista bellunese Fabio Guadagnini, responsabile della comunicazione del comitato promotore Roma 2024, che aveva definito la mancata candidatura come simbolo della resa dell’Italia e dei 5 Stelle.

Il parlamentare sostiene che il sindaco Raggi e la sua giunta hanno mantenuto quanto promesso in campagna elettorale ed i cittadini romani hanno votato il M5S perché rispetti il programma.

<< Mi spiace che si voglia parlare delle Olimpiadi di Roma come di un’occasione persa o peggio di una resa, dopo le precedenti fallimentari operazioni che sono sotto gli occhi di tutti, come ad esempio i mondiali di nuoto del 2009>>, afferma D’incà, << inoltre nei 18 mesi che hanno preceduto le elezioni del Campidoglio avevamo studiato al dettaglio ogni aspetto che riguardava la candidatura di Roma alle olimpiadi del 2024, arrivando alla conclusione che non andava portata avanti.>>

Per D’Incà ed il M5S le priorità per la capitale sono ben altre: << vivo la città di Roma con tutte le difficoltà dei romani come le strade dissestate, una raccolta di rifiuti e mezzi di trasporto pubblico a livelli da terzo mondo e allora domando a tutti: la priorità per Roma sono l’acquisto di 500 nuovi autobus o le Olimpiadi? L’Italia deve pensare al debito di Roma che è sopra i 13 miliardi di euro o correre il rischio di indebitarsi ulteriormente organizzando un evento sportivo che richiede grandi investimenti economici? Ma sopratutto l’Italia è in grado di gestire grandi avvenimenti senza grandi scandali? Sono domande che devono far pensare e permettere alla coscienza civica di questo Paese di andare oltre alle emozioni comunicative di un grande avvenimento sportivo.>>

L’onorevole D’Incà ci svela la sua passione calcistica per i colori bianconeri: << sono Juventino da sempre mentre mia moglie è milanista per cui abbiamo qualche divergenza familiare sul tema << dice sorridendo>>, ma su una cosa sono d’accordo con Guadagnini, spero di rivedere al più preso tra i professionisti il nostro Belluno Calcio con tanti nostri giovani a difendere i colori giallo blu.>>

Alex De Boni – Corriere delle Alpi

dinca-corriere-alpi

Pin It

Share This

Pubblicato giorno 7 novembre 2016


Ti é piaciuto questo articolo,
e vuoi ricevere per email i successivi?
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>