Veneto Strade: inammissibile che le colpe di una politica spregiudicata ricadano sui cittadini

veneto-strade-e1482505208741

E’ inammissibile che ancora una volta le colpe di una politica spregiudicata ricadano sui cittadini. E’ a rischio il posto di lavoro dei 90 dipendenti bellunesi di Veneto Strade. L’attuale maggioranza di governo ha tagliato le risorse alla provincie, soffocando di fatto ogni possibilità di rispettare gli accordi della provincia di Belluno con Veneto Strade e riducendo il servizio ai minimi termini.

Ho interrogato il governo già nel 2014 e anche a gennaio del 2017 (vedi interrogazioni) non avendo risposte sulla situazione delle nostre strade, anzi, con la legge di stabilità del 2015 la situazione del finanziamento alle provincie è peggiorato con il taglio di miliardi di euro che servivano di fatto alla manutenzione dei 135.000 km di strade provinciali italiane e ai 5.000 edifici scolastici in capo alle Provincie.

Oggi le chiacchiere stanno a zero ed è inutile che qualcuno faccia finta di essere opposizione al suo stesso partito: vi sono 90 famiglie che aspettano di sapere quale sarà il loro futuro.

Se il PD vuole ritornare all’ANAS le strade provinciali, non deve fare altro che inserire il provvedimento in un decreto a soprattutto metterci i soldi, la cui mancanza sono il vero problema.

Pin It

Share This

Pubblicato giorno 9 febbraio 2017


Ti é piaciuto questo articolo,
e vuoi ricevere per email i successivi?
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>