Depuratore bocciato all’ex San Marco. Vergognoso l’atto del CIPA che ha chiesto i danni

image

“Mi chiedo come il CIPA possa aver avuto il coraggio di ricorre al TAR del Veneto contro i nostri sindaci che fanno parte del Consiglio di Bacino dell’acqua e che si sono espressi contro la costruzione dell’impianto nell’area dell’ex San Marco a Lentiai” afferma il deputato bellunese M5S Federico D’Incà.

“Si richiedono centinaia di miglia di euro di rimborsi contro dei Sindaci che hanno espresso solo la volontà dei cittadini che rappresentano. E’ un atto vergognoso, che vuole intimorire tutti quei cittadini che si presenteranno alle prossime elezioni per aiutare ed amministrare le prossime comunità” continua il parlamentare.

Credo che le nostre comunità debbano essere protette da questi soprusi, dove il potente di turno, appoggiato da agguerriti studi legali, cerca di sovvertire il volere pacifico della cittadinanza. Sono sicuro che, anche in questo caso, i cittadini di Lentiai e di tutte le nostre comunità saranno disposte ancora una volta a scendere in piazza: io sarò insieme a loro” conclude D’Incà.

16649054_743334249160109_5802398115924062302_n

Pin It

Share This

Pubblicato giorno 15 febbraio 2017


Ti é piaciuto questo articolo,
e vuoi ricevere per email i successivi?
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>