Referendum: si Election day, democrazia diretta prima di tutto

referendum-costituzionale-2016-755x510

Referendum sui voucher, sull’autonomia del Veneto e amministrative si tengano nello stesso giorno. Con l’election-day il 28 maggio, il Governo potrebbe risparmiare centinaia di milioni di euro, garantendo al tempo stesso una vasta partecipazione al voto referendario”. Lo dichiara l’ex Presidente del gruppo parlamentare M5S alla camera Federico D’Incà.

“Solo per l’accorpamento del referendum Veneto parliamo di oltre 10 milioni di euro che possono andare ad aiutare ad esempio il comportato sanitario della regione” prosegue il parlamentare bellunese dei 5 stelle.

“Oppure il governo Renzi-Gentiloni ha paura proprio del voto referendario sui voucher e temendo il raggiungimento del quorum vorrà sabotare il quesito, proprio come fece lo scorso anno su quello delle trivelle?!”

“Ad ogni modo, quando il Movimento 5 Stelle andrà al governo presenterà una proposta di legge per abolire il quorum nei referendum. In democrazia deve contare chi partecipa.” conclude D’Incà.

Pin It

Share This

Pubblicato giorno 16 marzo 2017


Ti é piaciuto questo articolo,
e vuoi ricevere per email i successivi?
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>