Pretendiamo subito nuovi mezzi e maggiori garanzie per i nostri vigili del fuoco

vigili-del-fuoco-pompieri-generica-1024x685

Dopo l’incidente della scorsa settimana ai Vigili del fuoco di Belluno, causato dalla rottura di un pneumatico obsoleto, il deputato del M5S Federico D’Incà ha preparato un’interrogazione parlamentare sul caso per chiedere fondi e garanzie.

Ma non solo: il portavoce dei 5stelle ha constatato di persona la situazione: “Ho voluto incontrare e visitare il comando provinciale dei vigili del fuoco di Belluno accompagnato dal comandante Giordano per poter verificare di persona lo stato dei mezzi che nei giorni passati sono stati al centro di forti polemiche.
Dalla mia visita ho potuto riscontrare un’attenta rilevazione e manutenzione dei quasi 300 mezzi in dotazione ai vigili del fuoco della provincia di Belluno con la corretta revisione ogni 2 anni.”

Parliamo di mezzi che in molti casi hanno molti o meglio troppi anni di servizio: 30 mezzi hanno oltre 30 anni di vita e secondo il parlamentare bellunese “dovrebbero essere sostituiti con mezzi nuovi e sopratutto adatti al territorio e quindi con trazione integrale.”

Oggi l’organico in provincia conta 250 persone impiegate in 5 sedi dei vigili del fuoco, al loro fianco vi sono 350 volontari in 20 sedi dislocate sul territorio.

“L’elevato numero di volontari è l’ulteriore prova concreta della grande sensibilità nei confronti della propria comunità dei cittadini bellunesi” dichiara D’Incà e prosegue: “Siamo però al di sotto dell’organico necessario. Mancano al momento 12 vigili del fuoco ma sopratutto al momento vi sono solo 3 tecnici contro i 15 richiesti e questo ritarda lo sblocco burocratico delle pratiche. Questo è uno dei principali problemi su cui dobbiamo chiedere un’intervento diretto.”

Problematica è anche l’età media di servizio che risulta molto elevata e che necessita di inserire giovani all’interno dell’organico.

“Infine è impensabile la diversità di mezzi a disposizione delle province autonome di Trento e Bolzano rispetto a quelli bellunesi” sottolinea il deputato. “Parliamo di mezzi nuovi il cui valore supera i 250.000 euro che il comando provinciale dei vigili del fuoco di Belluno fatica ad acquistare anche solo di seconda mano!”

“I dati riscontrati in questa mia visita saranno inseriti all’interno dell’interrogazione che porró all’attenzione del ministero perché al nostro territorio possa essere dato giusto riconoscimento in termini di mezzi e manutenzioni, senza che dobbiamo sempre fare affidamento alla buona volontà e all’attitudine la sacrificio dei nostri vigili del fuoco” conclude l’ex presidente del gruppo parlamentare alla Camera del Movimento 5 Stelle.

Pin It

Share This

Pubblicato giorno 27 marzo 2017


Ti é piaciuto questo articolo,
e vuoi ricevere per email i successivi?
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>