Il PD e Bressa devono dare i soldi per finire i lavori sulla SP 347

SP 347

“Il M5S è preoccupato per quello che sta succedendo a riguardo dell’intervento di miglioramento del collegamento stradale fra le province di Trento e Belluno lungo la SP 347 del passo Cereda e passo Duran” afferma il portavoce penta stellato in Parlamento Federico D’Incà.

“In particolare l’intervento in oggetto consiste in una serie di miglioramenti per un totale di 4,98 milioni di euro che beneficiano di una quota di finanziamento fondo ex ODI per 2,48 milioni . La restante quota di 2,5 milioni è a carico di Veneto Strade / Regione Veneto nell’ambito degli stanziamenti previsti nei Piani triennali regionali di adeguamento della rete viaria. Oggi però l’avvenuto accatastamento al demanio regionale, che determina una netta distinzione tra strade ex Anas divenute regionali e strade ex Anas di proprietà provinciale come la SP347,  fa sì che le risorse finanziarie regionali previste debbano essere destinate esclusivamente a strade regionali” continua il parlamentare.

“Venuta meno tale fonte di finanziamento, Veneto Strade non ha la possibilità di farsi carico della somma necessaria, non avendo risorse proprie, ma traendo le fonti finanziarie per gli interventi esclusivamente dai trasferimenti da parte dei Soci e quindi da parte della Provincia di Belluno.
Per questo motivo ad oggi non sappiamo cosa succederà alla SP 347 perché con i soldi dei fondi ex ODI sono stati già compiuti dei lavori e se la provincia non parteciperà con la propria quota sono a rischio anche i finanziamenti già stanziati” incalza D’Incà.

“Chiediamo al sottosegretario Bressa di fare chiarezza e dare alla provincia, o direttamente a Veneto Strade, le risorse necessarie per terminare i lavori senza andare però ancora una volta ad attingere alle risorse dei fondi ex ODI. I comuni bellunesi hanno già fatto il proprio dovere, adesso tocca al Governo dare i soldi nel decreto enti locali alla provincia di Belluno” conclude il parlamentare.

Pin It

Share This

Pubblicato giorno 6 aprile 2017


Ti é piaciuto questo articolo,
e vuoi ricevere per email i successivi?
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>